Scritto da:

Madivè Brana

I peli, si sa, sono una dramma per tutte le donne sin dalla fase della pubertà. Quante volte siamo state obbligate a rimandare una giornata al mare per via dei peli o per via di follicoliti fastidiose, a volte addirittura dolorose?

Negli ultimi anni, la tecnologia ha fatto passi da gigante nell’ambito delle tecnologie elettromedicali, mettendo a disposizione dei centri medici delle soluzioni concrete per scacciare questo pensiero. Se questo articolo ha catturato la tua attenzione allora l’epilazione laser progressivamente definitiva, molto probabilmente, è quello che fa per te. Presso il centro Beauty Clinic di Fisiomed Italia, utilizziamo il laser al diodo medico Tauros 808 e, come operatrice del centro, riporto le esperienze delle nostre clienti che si ritengono pienamente soddisfatte dei risultati che hanno raggiunto seguendo le indicazioni fornite dei nostri protocolli. Andiamo ora ad approfondire l’argomento e a fare un pò di chiarezza su questo argomento.

Le fasi del pelo e il meccanismo d’azione del laser al diodo 808

Ciò che è importante sapere è che il ciclo della vita del pelo si può distinguere in 3 fasi; queste sono fondamentali perché ci permettono di capire quando il pelo è nella fase di crescita e quando è nella fase di riposo:

  • Fase anagen, la crescita
  • Fase catagen, il riposo
  • Fase telogen,  la caduta

Nella fase di crescita del pelo si ha uno sviluppo massiccio di melanina e questo ci permette di identificare il target, ovvero l’obiettivo perfetto per il funzionamento del laser, perché la melanina assorbe meglio l’energia degli impulsi emessi dal nostro laser che si trasforma in calore e va ad effettuare un meccanismo chiamato fototermolisi proprio a livello del bulbo e della melanina stessa.

Il processo della fototermolisi ci permette di utilizzare la trasformazione della luce in calore per disattivare il follicolo pilifero causato appunto dall’aumento della temperatura locale, in poche parole la luce emessa dal laser si trasformerà in calore aumentano la temperatura e colpendo la melanina presente sul fusto del bulbo. Questo provoca all’interno del bulbo una vera e propria esplosione.

L’epilazione laser funzionerà anche su di me?

Molte volte abbiamo sentito dire che il laser non funziona se il pigmento del nostro pelo risulta chiaro o rossiccio, ma questo sarà vero? La differenza tra i diversi macchinari che troviamo è definita anche da questa caratteristica: il macchinario utilizzato nel nostro centro Beauty Clinic, ci permette di trattare tutte le tipologie di pelo dai biondi più chiari ai peli più scuri, ma soprattutto è adatto e può essere effettuato su ogni tipologia di fototipo di pelle. 

L’unico pelo che il nostro Laser al diodo 808, non è in grado di debellare è il pelo bianco. Per questa casistica specifica c’è una soluzione: il trattamento di elettrocoagulazione del pelo bianco. 

Come funzionano le sedute laser

Inizialmente bisognerà effettuare una seduta ogni 3 settimane, per un numero minimo di 8/10 sedute continuative.  

Alla fine del ciclo, quando avremo raggiunto il risultato desiderato, inizieranno le sedute di richiamo. Il trattamento è completamente indolore e si adattano i parametri del macchinario a seconda della tipologia di pelo e di pelle che ci ritroviamo davanti. Prima di iniziare il percorso, infatti, fissiamo sempre una consulenza gratuita in modo da effettuare una valutazione accurata e verificare la tipologia di pelo e di pelle che la persona presenta.

Ma come funzionano le sedute di richiamo?

Le sedute di richiamo servono per mantenere il risultato ottenuto e per indebolire gli ultimi peli che, anche se pochi e deboli, continuano a crescere. Infatti appena noterete la ricrescita di alcuni peli, è consigliato contattarci e richiedere una seduta. Verranno effettuata 2/3 sedute (solitamente non prima di 6 mesi dopo il trattamento) e dopo di queste, bisognerà fare solo una seduta l’anno per mantenere al meglio i risultati ottenuti.

Come ci si deve presentare all’appuntamento?

Questo aspetto è molto importante perché se non viene effettuato correttamente, si rischia di compromettere il risultato della seduta. Ad ogni appuntamento bisognerà presentarsi già depilati, e per depilarsi si potrà utilizzare solo ciò che taglia il pelo (rasoio) e non lo strappa; una volta che si inizia questo percorso, saranno da bandire cerette, pinzette, Silkepil e simili.

Nel periodo estivo, per una maggior precauzione, è caldamente consigliato di evitare l’esposizione al sole della zona trattata il giorno prima, il giorno stesso ed il giorno dopo il trattamento; per il resto delle giornate, se si decide di andare al mare, noi consigliamo di applicare una crema solare protettiva. 

È inoltre di fondamentale importanza avvisare il centro nel caso in cui si inizi ad assumere medicinali fotosensibilizzanti, anche se per un breve periodo. 

Analizziamo insieme i benefici

Solitamente, il fattore che maggiormente frena le persone ad intraprendere questo tipo di percorso è di tipo economico, ma andiamo insieme ad analizzare se effettivamente l’epilazione laser è la scelta più costosa.

Quasi tutte le donne vanno abitualmente dall’estetista a fare la ceretta una volta al mese; oltre al fastidio e al dolore che provoca, se non effettuata nel modo corretto, questa può provocare irritazioni che portano a follicoliti ed ematomi a causa dello strappo dei capillari. Bisogna inoltre considerare che la maggior parte delle donne che utilizza questa pratica, dopo nemmeno 2 settimane, ha già la ricrescita dei peli, e come se non bastasse, bisogna aspettare che diventino più lunghi per rifare la ceretta.

Con l’epilazione laser invece, al termine del suo ciclo, avrà eliminato quasi l’80% dei tuoi peli, e indebolito tutti gli altri che saranno praticamente invisibili. Quindi se analizziamo bene, spenderai molto di meno se decidi di investire in un ciclo di epilazione laser piuttosto che continuare con pratiche obsolete per il resto della vita.

Esclusione al trattamento

Ci sono alcune casistiche in cui il trattamento è sconsigliato o addirittura da escludere: gravidanza, allattamento (fino ai 10 mesi del bambino), fotodermatiti e particolari patologie della pelle, escludono il paziente dalla possibilità di effettuare il trattamento.

Se sei una donna in gravidanza o stai allattando, puoi comunque effettuare una consulenza presso il nostro centro per informarti al meglio sul trattamento laser a diodo 808 e decidere insieme a noi quando sarà il momento ideale per iniziare il tuo ciclo di epilazione progressivamente definitiva.

 

Articoli correlati

Il Sole e l’Invecchiamento Cutaneo

Il Sole e l’Invecchiamento Cutaneo

Scritto da:L'epidermideL’epidermide è lo strato più superficiale della pelle. Le sue cellule formano un tessuto epiteliale di rivestimento e protezione e sono strettamente attaccate tra loro possiamo dividere l’epidermide in 5 diversi strati: ​Strato corneoLo strato...

leggi tutto
Borsite trocanterica o trocanterite

Borsite trocanterica o trocanterite

Scritto da:Che cos'è la Borsite Troncaterica?La borsite è un’infiammazione della borsa di un’articolazione, l’ammortizzatore anatomico che sitrova in molte articolazioni, che permette lo scorrimento dei tessuti molli sui piani osseisottostanti. Le borse sinoviali...

leggi tutto
Send this to a friend